tensioni-vecchi-nuovi-modelli-business

L'APPROFONDIMENTO

NUOVI E VECCHI MODELLI DI BUSINESS: COSA FARE QUANDO ENTRANO IN CONFLITTO

Gestire le tensioni tra un vecchio modello di business e uno nuovo non è facile ma tutte le organizzazioni che intendano crescere e restare competitive, prima o poi, si trovano a doverlo fare.

Provare a fornire valore ai clienti in una maniera nuova, esplorare segmenti di mercato alternativi, fare dei cambiamenti nella catena del valore, sperimentare modelli di reddito diversi può portare a considerare obsoleto il modello di organizzazione di riferimento e a voler sperimentare qualcosa di nuovo e più attuale. La conseguenza di questa aspirazione spesso è del tutto inaspettata e consiste nella difficoltà di inserire una novità nella struttura esistente che, spesso, si caratterizza per forti rigidità organizzative e che, per questo motivo, può portare a forti tensioni.

(Continua...)

20/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


Penna d'oca

L'AFORISMA

IL MIGLIORAMENTO

"Il miglioramento della qualità assomiglia al salto con l’asta: dopo ogni successo, l’asticella viene posta più in alto"
Anonimo

(Continua...)

18/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


iso-9001-2015-10-2-non-conformita-azioni-correttive

L'ARTICOLO

IL PARAGRAFO 10.2 DELLA NUOVA ISO 9001:2015 - NON CONFORMITA' E AZIONI CORRETTIVE - 2

Prima di poter fare qualsiasi cosa relativamente a una non conformità, occorre essere certi di averla compresa fino in fondo riesaminandola e analizzandola nel dettaglio attraverso una serie di domande:

  • Come è stato riportato il problema?
    Tornate all'inizio, cercate di capire esattamente come è stato rilevato il problema, in che ambito e con quali modalità. Togliete tutti i filtri successivi e concentratevi su questa prima segnalazione che, quasi certamente, sarà relativa solamente ai sintomi più eclatanti del problema.
  • Chi ha fatto questa prima rilevazione?
    Questa sarà la persona con cui parlare per capire meglio in quale modo si è evidenziato il problema.
  • In cosa consiste, esattamente, il problema?
    Questo è il primo passo per cercare di andare al di là dei semplici sintomi e per provare a capire le reali cause che hanno scatenato la problematica.
  • Quando si è verificato il problema?
    Le tempistiche, in certi casi, sono estremamente importanti perché ci possono aiutare a capire meglio le cause che hanno permesso alla non conformità di verificarsi.
  • Dove si è verificato il problema?
    La maggioranza delle problematiche è legata aun'area specifica o a un insieme di posti specifici.
  • Ogni quanto si verifica il problema? La frequenza di una non conformità ci aiuta a comprenderne l'estensione.

(Continua...)

17/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


Penna d'oca

L'AFORISMA

I PROBLEMI

"Un problema ben definito è già mezzo risolto"
John Dewey (filosofo e pedagogista)

(Continua...)

16/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


iso-9001-2015-10-2-non-conformita-azioni-correttive

L'ARTICOLO

IL PARAGRAFO 10.2 DELLA NUOVA ISO 9001:2015 - NON CONFORMITA' E AZIONI CORRETTIVE

Il paragrafo 10.2 "Non conformità e azioni correttive" della ISO 9001:2015 corrisponde ai punti 8.3 "Tenuta sotto controllo dei prodotti non conformi" e 8.5.2 "Azioni correttive" della ISO 9001:2008 ma, se torniamo indietro ancora nel tempo, vediamo che i concetti di non conformità e azione correttiva fanno parte DA SEMPRE della ISO 9001. Le organizzazioni che gestiscono già al meglio un processo per la gestione delle non conformità, quindi, troveranno ben poco di nuovo nell'aggiornamento della norma relativamente a questo argomento.

(Continua...)

15/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


Lettere

LA PAROLA DEL GIORNO

GHOST WORK

Si definisce "ghost work" il lavoro addizionale che una risorsa è costretta a svolgere quando le organizzazioni subiscono un...

(Continua...)

14/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


fidelizzazione-cliente

L'APPROFONDIMENTO

LA FIDELIZZAZIONE DEL CLIENTE - 2

Alcune caratteristiche hanno una forte influenza sulla capacità di attrarre i clienti, mentre altre hanno più di un effetto sulla loro fidelizzazione.
Ad esempio, per quanto riguarda l'esempio degli alberghi che abbiamo visto nella prima parte dell'articolo, la connessione internet wireless gratuita attira molta più clientela i rispetto alla bottiglia d'acqua gratuita nella stanza mentre le cose si ribaltano se parliamo di fidelizzazione nel tempo.
Perché questo?La connessione internet gratuita costa di più di una bottiglia d'acqua e non si spiega, quindi, perché le persone dovrebbero preferire questo secondo servizio al primo.

(Continua...)

13/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


Penna d'oca

L'AFORISMA

IL TEMPO

"Colui che pianifica ogni mattina le azioni della giornata e segue quel piano, porta con sé un filo che lo guiderà attraverso il labirinto della più intricata delle vite"
Victor Hugo (scrittore)

(Continua...)

11/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


iso-9001-2015-10-1-miglioramento

L'ARTICOLO

IL PARAGRAFO 10.1 DELLA NUOVA ISO 9001:2015 - MIGLIORAMENTO - 2

Cosa serve per soddisfare i requisiti dei clienti e aumentare la loro soddisfazione?
Per essere certi di soddisfare questo requisito della norma, dovremo sottoporre a miglioramento tutte le parti del nostro sistema qualità, nessuna esclusa. Vanno rivisti periodicamente e in maniera critica tutti gli aspetti dei processi e delle loro interazioni (è estremamente comune, infatti, migliorare un'area del sistema senza farsi domande ben precise in merito a cosa possa capitare in tutte le altre che si relazionano con essa). Tutto ciò che non è davvero importante, va eliminato senza indugio.

(Continua...)

10/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


Penna d'oca

L'AFORISMA

LA MOTIVAZIONE

"I pensieri positivi sono contagiosi come quelli negativi"
Stephen Richard (autore di "The Secret of Getting Started: Strategies to Triumph over Procrastination")

(Continua...)

9/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


iso-9001-2015-10-1-miglioramento

L'ARTICOLO

IL PARAGRAFO 10.1 DELLA NUOVA ISO 9001:2015 - MIGLIORAMENTO - GENERALITA'

Il paragrafo 10.1 "Generalità" della ISO 9001:2015 corrisponde nei contenuti ai punti 8.3 "Tenuta sotto controllo dei prodotti non conformi" e 8.5.1 "Miglioramento continuo" della ISO 9001:2008 e richiede che le organizzazioni determinino e selezionino opportunità di miglioramento e implementino le azioni necessarie per soddisfare i requisiti dei clienti e aumentare la customer satisfaction.
In poche parole, migliorare deve diventare la mentalità comune dell'organizzazione che va, dunque, istituzionalizzata attraverso continui progetti di miglioramento.

(Continua...)

8/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


Lettere

LA PAROLA DEL GIORNO

APPRENDIMENTO GENERATIVO

L'"apprendimento generativo" o "apprendimento predittivo" o "generative learning" è una tipologia di apprendimento che permette a chi sta imparando...

(Continua...)

7/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


fidelizzazione-cliente

L'APPROFONDIMENTO

LA FIDELIZZAZIONE DEL CLIENTE

Quali sono le caratteristiche che aiutano le organizzazioni ad aumentare la fidelizzazione dei clienti?

La maggior parte delle aziende aspira a progettare beni e servizi capaci di fidelizzare la clientela, spesso investendo tempo e denaro in caratteristiche che dimostrano la loro completa mancanza di una reale comprensione dei fattori capaci di attirare nuovi clienti e di quelli in grado di mantenere quelli esistenti.

(Continua...)

6/3/2017 - di Staff di QualitiAmo


TUTTO IL MATERIALE CHE TI SEI PERSO

Ieri non hai fatto in tempo a collegarti a QualitiAmo?
Non importa! Su questa pagina troverai tutte le cose aggiunte al sito di recente.

TUTTI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI

Questa pagina di servizio conterrà il materiale caricato sul sito negli ultimi giorni