Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Pulizia di un giunto da saldare.

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Norme, leggi, cogenze, linee guida, notizie e aggiornamenti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
oscar2000
Nuova recluta del forum


Registrato: 23/04/20 15:40
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Gio Apr 23, 2020 3:50 pm    Oggetto: Pulizia di un giunto da saldare. Rispondi citando

Buongiorno, vorrei sapere se secondo le ASME ci sono dei riferimenti in merito alla pulizia di un giunto da saldare.
Le normative Francesi ( GS ) ad esempio parlano di una superficie minima di 50mm dal cianfrino, cio' per evitare inclusioni di sporcizia nel bagno di fusione, mentre sulle asme non riesco a trovare nulla in merito.
Le asme sono molto blande e permissive ma se c'e' una limitazione in tal senso gradirei conoscerla, grazie.
Top
Profilo Invia messaggio privato
oscar2000
Nuova recluta del forum


Registrato: 23/04/20 15:40
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Gio Mag 07, 2020 4:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno, se non c'e' stata risposta immagino che nessuno abbia trovato dei riferimenti in merito.
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 26585

MessaggioInviato: Ven Mag 08, 2020 9:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Eh sì, vuol dire che nessuno di coloro che hanno letto sono in grado di darti una risposta, purtroppo. Mi dispiace...
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Vega
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 30/04/09 17:12
Messaggi: 151
Residenza: Brindisi

MessaggioInviato: Gio Mag 20, 2021 5:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

No, non c'è alcuna prescrizione, per ASME fa testo quanto tu prevedi nella WPS operativa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dante.3d
Apprendista forumista


Registrato: 06/10/23 13:27
Messaggi: 41

MessaggioInviato: Ven Ott 13, 2023 1:24 am    Oggetto: Re: Pulizia di un giunto da saldare. Rispondi citando

oscar2000 ha scritto:
Buongiorno, vorrei sapere se secondo le ASME ci sono dei riferimenti in merito alla pulizia di un giunto da saldare.
Le normative Francesi ( GS ) ad esempio parlano di una superficie minima di 50mm dal cianfrino, cio' per evitare inclusioni di sporcizia nel bagno di fusione, mentre sulle asme non riesco a trovare nulla in merito.
Le asme sono molto blande e permissive ma se c'e' una limitazione in tal senso gradirei conoscerla, grazie.


Le ASME non sono per nulla permissive come si crede.. ma vanno contestualizzate..
(ASME è il primo standard di ing. Meccanica dove tutti hanno copiato.. tutt'ora si progettano e si controllano anche apparecchiature per il Nucleare!! e non solo)
è soprattutto il principio è che tu sia certificato ASME (ovviamente si parla di America, dove la normativa è cogente).

per intenderci la ASME IX definisce solo la saldatura, la parte V solo i tipi di controllo (VT, PT, RT, ecc..)
ma l'accettabilità è contestualizzata nelle norme di progetto!
ad esempio se si parla di tubazione l'accettabilità è sulle ASME serie B31.. se di parla di scambiatori può essere sulla ASME VIII div.1 o div.2
insomma devi contestualizzare..
Quello che devi cercare è l'accettabilità sul controllo Visivo.. ma devi sapere come è richiesta quella saldatura, per alcuni impieghi hai addirittura un controllo volumetrico sui cianfrini per i 150 mm a ridosso della saldatura..
insomma devi conoscere l'impiego...
è una struttura?? è un cancello?? è una tubazione (con quale norma è progettata)??
Top
Profilo Invia messaggio privato
dante.3d
Apprendista forumista


Registrato: 06/10/23 13:27
Messaggi: 41

MessaggioInviato: Ven Ott 13, 2023 1:37 am    Oggetto: Rispondi citando

Vega ha scritto:
No, non c'è alcuna prescrizione, per ASME fa testo quanto tu prevedi nella WPS operativa.


niente di più sbagliato!
la WPS tra l'altro è sempre operativa.. è specifica!..
le indicazioni che devi dare su una WPS dipendono dal/dai processi di saldatura.. ma nulla che riguardi il controllo della saldatura!

quelle indicazioni le devi dare nel Piano di Controllo Qualita (PCQ o QCP o ITP o Code Travel come lo chiamano in ASME)..


L'ultima modifica di dante.3d il Sab Ott 14, 2023 1:46 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
dante.3d
Apprendista forumista


Registrato: 06/10/23 13:27
Messaggi: 41

MessaggioInviato: Sab Ott 14, 2023 12:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno a tutti, anche se mi accorgo che la discussione è ormai datata, mi piacerebbe comunque fare chiarezza e dare il mio contributo.
Citazione:
Premessa
In tutti i codici, ASME, EN, CODAP, JIS, GOST.. ecc.. deve esserci alla base la conoscenza e la “filosofia” con la quale i vari codici operano..
Ad esempio, ASME è molto discorsiva, molte cose vanno interpretate e contestualizzate sempre sul progetto da eseguire, non esiste un modo generico che va sempre bene, ma soprattutto quello che va disposto deve essere dimostrato.
EN ISO e quindi anche UNI, invece hanno un approccio diverso, le cose sono più standardizzate, guidate tabellate..
Ad esempio, se si danno delle indicazioni da ottenere, bisogna fare un verbale che dimostri (certifichi) che si è ottenuto quello che si cercava, ad esempio se viene richiesta l’installazione di un impianto dall’allarme che ha la sensibilità di beccare anche la mosca.. bisogna dimostrare che facendo entrare una mosca nella stanza l’allarme funziona…
Mentre le norme EN ISO ti dicono che per percepire la mosca devi installare un allarme infrarosso con delle sonde di 180° in ogni angolo della stanza e che coprano tutte le entrate e che le sonde abbiamo la sensibilità di percepire ½ volume della mosca…
Questo a grandi linee …
Mi sono reso conto negli anni che più studio il mondo EN ISO e più mi accorgo che è nato per dare i soldi agli organismi di certificazione ...
Sempre per capire la filosofia… quando ci si certifica ad uno schema EN, spesso i valutatori controllano solo che il sistema di gestione sia conforme allo schema EN. In ASME o in JIS se ci si certifica ad uno schema il valutatore quando esegue l’audit vuole vedere il contratto di acquisto di TUTTE le norme pertinenti e il contratto deve prevedere la copertura di tutto il periodo di validità del certificato! (QUESTO È MOLTO DIVERSO).

Tornando a bomba...
Di seguito Riporto una procedura VT (Visual Test) che ho scirtto per apparecchiature in condizioni di "normal service" ...
I criteri operativi e di accettabilità saranno in accordo a:
    - Codice ASME Sez. I – Edizione 2023
    - Codice ASME Sez. V, Art. 9 - Esame Visivo – Edizione 2023
    - Codice ASME Sez. VIII Div.1 – Edizione 2023
    - Codice ASME Sez. VIII Div.2 Par. 7.5.2 Tabella 7.6 – Edizione 2023
    - ASME B31.1&3 Power Piping Par. 136.4.2 – Edizione 2018
    - Codice ASME Sez. IX – Edizione 2023
    - ASNT-SNT-TC-1A Raccomandazione Pratica Edizione 2020

L’esame visivo potrà essere effettuato durante le seguenti operazioni:
    - dopo taglio e cianfrinatura delle parti da saldare
    - dopo assiemaggio
    - dopo saldatura (da includere la saldatura + 100 mm da ogni lato del materiale base)
    - dopo l’esecuzione delle riparazioni mediante molatura.

Le parti di tuo interesse.
ESAME DELLE ESTREMITÀ TAGLIATE (BORDI E CIANFRINI)
Durante l’esame visivo delle estremità dei pezzi tagliati, sarà verificato quanto segue:
Che le estremità tagliate siano regolari, smussate, libere da laminazioni, scanalature, grasso,
umidità e vernice protettiva non approvata.
che i cianfrini siano stati eseguiti in accordo con la Specifica Procedura di Saldatura (WPS) e i disegni applicabili. (le quote indicate in WPS devono poter essere rilevabili OPERATIVAMENTE con uno strumento adatto, ad esempio il Bridge Cam Welding, in genere con una tolleranza di ±5° per gli angoli e ±0.5 mm per le misure lineari, per processi automatici si valuta a seconda della macchina)
ESAME DELL’ACCOPPIAMENTO (FIT-UP)
Durante l’esame visivo sull’accoppiamento, sarà verificato quanto segue:
- i tacchetti (tack weld) saranno rimossi prima della saldatura
- nel giunto l’aspetto e l’apertura del cianfrino saranno conformi alla Specifica di Saldatura (WPS) e i disegni applicabili (stesso discorso di prima le indicazioni in WPS devono essere rilevabili, spesso nei giunti di radice connessione risulta difficile fare un rilievo dimensionale senza strumentazione adatta)
- il disallineamento dei lembi da saldare di testa sia entro le tolleranze in accordo alla Sez. VIII Div.1 UW 33, Sez. VIII Div.2 6.1.6, Sez. I Tabella PW33, B31.1 123.3 C.

Sempre sul materiale base dopo saldatura non devono rimanere bordi taglienti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vega
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 30/04/09 17:12
Messaggi: 151
Residenza: Brindisi

MessaggioInviato: Gio Gen 18, 2024 6:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

dante.3d ha scritto:
Vega ha scritto:
No, non c'è alcuna prescrizione, per ASME fa testo quanto tu prevedi nella WPS operativa.


niente di più sbagliato!
la WPS tra l'altro è sempre operativa.. è specifica!..
le indicazioni che devi dare su una WPS dipendono dal/dai processi di saldatura.. ma nulla che riguardi il controllo della saldatura!

quelle indicazioni le devi dare nel Piano di Controllo Qualita (PCQ o QCP o ITP o Code Travel come lo chiamano in ASME)..


Le WPS operative (intendo quelle utilizzate in produzione, non le prWPS) dovrebbero essere redatte anche in base alla criticità del giunto da realizzare. La pulizia è una precauzione fondamentale e nel preparare le WPS bisogna tener conto anche del piano di controllo e dei criteri di accettabilità.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dante.3d
Apprendista forumista


Registrato: 06/10/23 13:27
Messaggi: 41

MessaggioInviato: Ven Apr 05, 2024 10:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, ho visto solo ora e rispondo adesso 😋

Vega ha scritto:
Le WPS operative (intendo quelle utilizzate in produzione, non le prWPS) dovrebbero essere redatte anche in base alla criticità del giunto da realizzare. La pulizia è una precauzione fondamentale e nel preparare le WPS bisogna tener conto anche del piano di controllo e dei criteri di accettabilità.


Non sono d'accordo, tra l’altro se non ricordo male in asme.org trovi anche diversi interpretation su questo argomento (il concetto di pre WPS è un concetto EN ISO e non ASME 😁).
nella tua WPS, precisamente nella parte dove dettagli lo schema del giunto, devi indicare le dimensioni con le tue tolleranze, (potresti anche non indicarle direttamente nello schema e farti una procedura per la gestione delle tolleranze, specificando diverse tipologie e diversi "contesti" di lavorazione).
Tutto quello che riguarda il controllo del giunto (sia saldato che non), deve essere demandato ad una procedura di controllo Visivo/dimensionale sulla saldatura (in questa puoi anche dettagliare le tue tolleranze).

Per quanto riguarda l'accettabilità la puoi sempre indicarle nella tua procedura di controllo visivo.
Ti ricordo che nel mondo ASME l'accettabilità è data dalla norma di progetto e non ha classi! È una e una sola! (invece tutte le norme EN hanno classi, come ad esempio EN 13345 che ti rimanda alla ISO 5817 livello C + altre restrizioni).

Ad esempio se devi controllare una saldatura di un'apparecchiatura sotto ASME VIII div.1, (che non prevederebbe un controllo visivo – non esiste un capitolo sull’accettabilità vero e proprio), ma nei punti UW-33, UW-35 ci sono delle indicazioni su come devono essere le saldature.
Mentre la più moderna ASME VIII div.2 ha un capitolo dedicato all’accettabilità del controllo visivo sulle saldature (Vedi Tab 7.6 e simili).
Motivo per il quale è consigliato utilizzare una procedura che elenca e dettaglia sia la fase di esecuzione che l’accettabilità.
Secondo me il metodo migliore è quello di dettagliare le fasi di controllo nel PCQ, e nella stessa fase indicare la procedura di controllo, in un documento allegato indicare tutte le procedure applicabili con i loro criteri di accettabilità.

Ad esempio:
VISUAL EXAMINATION (VT) - Esame Visivo saldature (ref: procedura001 rev.0)
Es: ASME V Ed. 2023 Art. 9
Apc: ASME VIII DIV.1 Ed. 2023

Quello che nella pratica vorrei dirti è che nella WPS dai indicazioni sulla saldatura e sul tipo di giunto, in un controllo visivo darai altre indicazioni sulla forma e sulla geometria della saldatura finita magari anche + spinte.
Ti faccio un esempio pratico, metti caso che devi saldare 2 normalissimi giunti di 2 apparecchiature diverse, uno in normal service con una verniciatura per impieghi a temperatura sino a 80 °C, classica zinco inorganico.

Un’altra per impieghi di temperatura sopra i 300 °C sotto coibente, il processo richiede un rivestimento protettivo tipo TSA o copolimero inorganico a più componenti.

La saldatura sarà uguale in entrambi i giunti. Il controllo visivo sulla stessa sarà diverso, nella prima utilizzerai solo i riferimenti della norma di progetto nella seconda magari sono richiesti i riferimenti della ISO 8501-3 livello P3 ed è cosa ben diversa!

Spero di essere stato utile, buona giornata. 👋
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Norme, leggi, cogenze, linee guida, notizie e aggiornamenti Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it