Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

La Politica per la qualità può essere un inizio?
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La futura ISO 9001, l'attuale ISO 9001:2015 e le versioni precedenti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
ferrets
Nuova recluta del forum


Registrato: 08/07/14 09:42
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 12:04 pm    Oggetto: La Politica per la qualità può essere un inizio? Rispondi citando

Salve a tutti.

Sto collaborando con un laboratorio che svolge diverse analisi su dei prodotti (sia per scopi interni, sia per conto terzi); l'obiettivo della mia collaborazione è quello di portare l'organizzazione ad un avvicinamento alla norma ISO 9001:2008, per una possibile futura certificazione.

Ora, essendo la mia prima esperienza in assoluto in materia (ho svolto un corso, ma molto teorico), ho iniziato ovviamente tentando di formarmi il più possibile anche grazie a questo utilissimo forum (ed il relativo sito! grazie!).

Ho stilato una prima To Do List delle cose da fare, ed ai primi due punti ho messo:

- Definizione Mission e Vision
- Definizione preliminare di una Politica per la Qualità

Il mio intento è quello di capire come la direzione percepisce la Qualità e qual'è il motivo per cui vorrebbe un'adeguamento alla 9001.

Ora il mio dubbio è: è possibile iniziare a parlare di Politica per la Qualità (che considero la base del SGQ! ) oppure sarà possibile farlo solo dopo un primo audit sulla situazione iniziale?


P.S.: so che per i laboratori sarebbe ideale l'accreditamento delle analisi secondo la ISO 17025, ma il responsabile ha già bocciato l'idea per ora per gli alti costi (è un piccolo laboratorio di una università)
Top
Profilo Invia messaggio privato
sly_1982
Maestro Oogway


Registrato: 24/10/12 08:28
Messaggi: 3510
Residenza: Provincia di Brescia

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 1:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Ferrets.
Io sono stato sempre molto "schietto" con la Direzione. Domande secche:
1- "cosa si aspetta dall'implementazione di un sistema qualità?"
2- "come mai vuole certificarsi con lo standard della Iso 9001?"
3- "come vede l'azienda di qui a 5 anni, dopo l'implementazione del sistema?"
4- "quale sarà il suo impegno come Direzione?"

...vedi le risposte se sono concrete, se sono degli obiettivi seri, misurabili, con apertura di possibili progetti..., oppure sono delle "belle parole" per "darla a bere". Wink

Nel mio caso avevo ereditato una situazione abbastanza disastrosa dal mio predecessore, nessuna formazione, buttato allo sbaraglio sul campo... Nel giro di 2 anni, tempo di farmi un po' l'idea su tutto (avevo 23 anni), ho chiesto un incontro a tu per tu con la Direzione Generale in cui presentavo la mia relazione sulle evidenze positive e sulle cose su cui lavorare.
Dopo almeno 4 volte che mi ha "girato il parlare" (ricordo che, tra gli argomenti, gli avevo chiesto "qual'è l'interesse della Direzione verso la Qualità" e "quali sono gli Obiettivi per la Qualità". Ovviamente scena muta.) sono stato più "diretto": "La Politica della Qualità non corrisponde alla situazione aziendale attuale. I motivi sono almeno 2: o siamo incompetenti in qualcosa, oppure c'è disinteresse a partire dalla Direzione, che non sa dare obiettivi, non sa pretenderne il raggiungimento e non dà i mezzi per raggiungerli (gli obiettivi)."
Li ho "misurati" così! Smile
_________________
"La libertà più grande che ho guadagnato è quella di non preoccuparmi più di cosa accadrà domani, perchè sono felice di ciò che ho fatto oggi." - E.Snowden
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 26163

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 1:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao e benvenuto anche da parte mia.

Visto che è la tua prima volta, io inizierei cercando di vedere come lavora il laboratorio e quanto si discosta dai requisiti della ISO 9001.

Farei una cosa estremamente lineare e semplice, spiegando alla Direzione cosa bisogna fare per certificarsi. Non inizierei a parlare "qualitatese" perché c'è il rischio che vision, mission e politica qualità vengano interpretate come semplici foglietti da compilare e che, come tale, l'intero sistema venga percepito come inutile carta.

Cerca di capire perché si vuole arrivare alla certificazione. Se i motivi sono "perché ce lo chiedono i clienti", fai il tuo lavoro e limitati a quello.

Se, invece, si cerca la certificazione perché le cose vanno male, ecco che allora puoi far capire come la qualità possa essere un vero e proprio strumento per farle andare bene perché un buon lavoro parte da una buona organizzazione dello stesso e in questo la norma ci offre ottimi suggerimenti. Non ti nascondo, però, che questo secondo approccio sarà molto duro per te che sei alle prime armi. Noi - però - ti seguiremo passo a passo, se ti farà piacere e se avrai voglia di condividere qui sul forum i problemi che dovrai affrontare.

C'è poi un terzo caso ma è estremamente raro: la Direzione vuole la qualità perché ne percepisce l'utilità e vuole utilizzarla per migliorare le cose. E' il caso migliore, ovviamente, e in questo caso dovresti solamente rimboccarti le maniche e goderti la bellissima esperienza.
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo


ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA NUOVA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
ferrets
Nuova recluta del forum


Registrato: 08/07/14 09:42
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 3:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

QualitiAmo - Stefania ha scritto:
Farei una cosa estremamente lineare e semplice, spiegando alla Direzione cosa bisogna fare per certificarsi. Non inizierei a parlare "qualitatese" perché c'è il rischio che vision, mission e politica qualità vengano interpretate come semplici foglietti da compilare e che, come tale, l'intero sistema venga percepito come inutile carta.

Cerca di capire perché si vuole arrivare alla certificazione.


Infatti ho posto a voi la questione proprio perché questa è la mia paura: non riuscire a far recepire al responsabile lo spirito con cui dovrebbero essere prese le norme.

Da una parte ho paura che parlando subito "qualitatese" l'effetto a breve termine sia quello che hai ipotizzato tu.
Ma dall'altra vorrei dare da subito un indicazione chiara e precisa della strada che voglio prendere: se una cosa vogliamo farla, facciamola come si deve (come fra l'altro suggerisce sly_1982).

Quindi volevo proporre al responsabile una piccola presentazione PowerPoint proprio di 5-8 slide in cui spiego cosa significa veramente SGA e su quali principi (morali?) si basa.

Ve la allego, se volete dargli un'occhiata. È ancora una bozza (dovrò consegnarla domani sera o venerdì mattina).
Molte delle frasi le ho prese proprio dalle pagine del vostro sito.

http://www66.zippyshare.com/v/63787039/file.html
(cliccate sul tasto Download a destra)

L'idea di fondo è questa: partendo dal presupposto che lui non sappia cosa sia un SGA, prima gli spiego cos'è, come funziona e perché. Poi gli chiederò "Ora che sai di che parlo, vogliamo farlo così o a lei basta la certificazione stile bollino chiquita?"

Nelle ultime slide vorrei inserire brevemente i concetti di Vision e Mission.
Che ne dite? Può andare?

Premetto che non vengo pagato (chiamiamolo "stage"), è solo per formazione personale e/o stimolare la mia curiosità, quindi se il capo non fosse d'accordo col mio approccio e non trovassimo un punto di accordo, il progetto verrebbe abbondato e la storia finirebbe qua ok_0
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Alberto
Moderatore


Registrato: 10/11/09 11:26
Messaggi: 4567

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 3:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

ferrets ha scritto:
Premetto che non vengo pagato (chiamiamolo "stage"), è solo per formazione personale e/o stimolare la mia curiosità, quindi se il capo non fosse d'accordo col mio approccio e non trovassimo un punto di accordo, il progetto verrebbe abbondato e la storia finirebbe qua ok_0


Questo è un punto che va assolutamente considerato e che cambia interamente l'approccio.
A questo punto sei lì per imparare tu per primo e per vedere l'approccio su campo della teoria che hai imparato. Direi che la tua è la strada giusta da seguire.

Diverso - ovviamente - sarebbe stato l'approccio al primo vero lavoro, come ti ha spiegato Stefania.

La presentazione mi sembra vada benino. Il concetto, alla fine, è uno solo quindi, forse, puoi tagliare qualche ridondanza. Comunque sei centrato sull'argomento.
_________________
Alberto - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ferrets
Nuova recluta del forum


Registrato: 08/07/14 09:42
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 5:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Questa è la versione definitiva della piccola presentazione che farò al professore. Ovviamente a voce, oggi mi preparo bene il discorso.

http://www61.zippyshare.com/v/98070858/file.html

Ho insistito bene nelle prime due slide sul concetto di Sistema di Gestione perché io in primis quando ho sentito per la prima volta questo termine mi sono chiesto "ma cosa significa veramente?"

Alla fine come dicevo gli chiederò quale strada vogliamo prendere, se fare le cose per bene oppure se riempire soltanto dei moduli.

Vi farò sapere come andrà Smile
Ed in ogni caso avrò sicuramente ancora bisogno del vostro aiuto.

Ovviamente se avete consigli e/o critiche le accetto volentieri!

P.S.: la presentazione è basata su frasi prese dal vostro sito e rielaborate, quindi vi lascio il diritto di riprodurla e diffonderla come volete.


L'ultima modifica di ferrets il Mer Lug 09, 2014 5:43 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Alberto
Moderatore


Registrato: 10/11/09 11:26
Messaggi: 4567

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 5:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

ferrets ha scritto:
Questa è la versione definitiva della piccola presentazione che farò al professore. Ovviamente a voce, oggi mi preparo bene il discorso.


Sai che vedo solo i titoli? Non mi appare l'altro testo.

ferrets ha scritto:
Vi farò sapere come andrà Smile
Ed in ogni caso avrò sicuramente ancora bisogno del vostro aiuto.


Ti aspettiamo e siamo qui per darti una mano.

ferrets ha scritto:
P.S.: la presentazione è basata su frasi prese dal vostro sito e rielaborate, quindi vi lascio il diritto di riprodurla e diffonderla come volete.


Grazie. Infatti la lasciamo qui sul forum in modo che tutti gli utenti possano prenderne visione.
_________________
Alberto - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ferrets
Nuova recluta del forum


Registrato: 08/07/14 09:42
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 5:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

QualitiAmo - Alberto ha scritto:
Sai che vedo solo i titoli? Non mi appare l'altro testo.


Ho modificato il link, prova ora.

http://www61.zippyshare.com/v/98070858/file.html
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Alberto
Moderatore


Registrato: 10/11/09 11:26
Messaggi: 4567

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 6:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sì adesso funziona anche se non nella forma di presentazione ma forse devi ancora sistemarla.

Mi sembra vada bene. L'unico dubbio che ho è che sarà difficile per il tuo direttore spiegare come crede che la qualità possa aiutarlo nei suoi progetti se ne è completamente digiuno.
Se non ha mai letto la 9001 è un po' come chiedere a un bambino che non ha mai visto un atlante come questo potrà aiutarlo nello studio della geografia.
_________________
Alberto - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ferrets
Nuova recluta del forum


Registrato: 08/07/14 09:42
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 6:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

QualitiAmo - Alberto ha scritto:
Mi sembra vada bene. L'unico dubbio che ho è che sarà difficile per il tuo direttore spiegare come crede che la qualità possa aiutarlo nei suoi progetti se ne è completamente digiuno.
Se non ha mai letto la 9001 è un po' come chiedere a un bambino che non ha mai visto un atlante come questo potrà aiutarlo nello studio della geografia.


Già.. l'ultima slide l'ho fatta un po di fretta.

Il mio obiettivo è chiedergli come punto di partenza una definizione preliminare di Vision, Mission e di una Politica della Qualità.
Poi durante il percorso riadatteremo ciò che abbiamo scritto in base a quello che "scopriremo" durante il percorso.
Però mi saranno intanto utile come base di partenza per capire come orientare il progetto.

Hai qualche suggerimento su come impostare meglio l'ultima domanda? La risposta a tale domanda dovranno essere i concetti base con cui andremo a scrivere la versione beta della Politica della Qualità.
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 26163

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 7:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

ferrets ha scritto:
Hai qualche suggerimento su come impostare meglio l'ultima domanda? La risposta a tale domanda dovranno essere i concetti base con cui andremo a scrivere la versione beta della Politica della Qualità.


Ho letto tutto. Parti così, poi - a seconda dell'atteggiamento che riscontrerai - potrai sempre aggiustare il tiro.
Secondo me, ad esempio, sarebbe utile che il tuo capo leggesse la norma almeno per averne una vaga idea. Questo, naturalmente, se non vuole limitarsi al classico bollino.

Se io fossi il tuo capo e non volessi il bollino, potrei chiedere a te come la qualità potrebbe aiutarmi a mettere in pratica le mie strategie. Occhio a prepararti bene il discorso.
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo


ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA NUOVA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Paoloruffatti
Yoda


Registrato: 26/07/08 11:05
Messaggi: 4071
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Mer Lug 09, 2014 8:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mah!
se vuoi disorientare il capo con queste slides... ci riuscirai benissimo!!
...scherzi a parte è scritto in un qualitatese cosi stretto che sfido chiunque a capire a che cosa serve approcciare la ISO 9001.

Se tu al tuo capo, senza tanti fronzoli di slides, dici che un sistema qualità è una buona occasione per fare una revisione dell' organizzazione del laboratorio per capire se l'attuale organizzazione soddisfa ad un sacco di cose: dalla soddisfazione del cliente (nel caso di un laboratori di analisi di un ospedale potresti fare un esempio di cosa interessa al Cliente, ad esempio che i risultati degli esami siano tecnicamente precisi, e cioè che le attrezzature siano periodicamente tarate a fronte di strumenti di livello superiore, che il centro prelievi del sangue non sia una scuola per apprendisti stregoni che ti massacrano le vene, che i risultati siano pronti in breve tempo e siano facilmente scaricabili da internet ecc ecc) alla soddisfazione di chi ci lavora (misurabile con indicatori appropriati), alla organizzazione dei prelievi urgenti trovando una procedura operativa che dia risultati rapidi per i ricoverati in fase di emergenza, ecc ecc.

Se gli dici che la revisione di organizzazione (PERCHE' QUESTO SIGNIFICA SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA' ...PUNTO!) può portare a risultati misurabili già dalla prima applicazione dei principi operativi, magari concordati con tutto il personale che ci lavora, riveduti e corretti lasciando perdere mission, vision e politiche (avrai modo di dirgli di cosa si tratta quando gli è entrato in zucca che qualità significa migliorare e di molto il servizio per cui il laboratorio dovrebbe essere nato)

Se insisti a dirgli paroloni come sopra, lui in un nanosecondo classificherà la Qualità come "..... mentali" che non servono a spostare di un milligrammo la immagine del laboratorio verso una visione positiva e a far risparmiare un sacco di tempo a tutti (aumento di efficienza che io continuo a valutare dell'ordine del 20% dei costi di struttura).

Scusa se sono stato molto diretto a dirtele papali -papali (tanti dicono che lo sono anche troppo) ma per restare in tema di ospedale direi che "il medico pietoso rende la piaga purulenta".

Ti faccio notare un'altra cosa: se tu fallisci alla prima presentazione (come temo), non è che ti puoi presentare dal capo il giorno dopo come se non fosse successo nulla, magari cambiando versione: per cavargli dalla testa l'idea negativa che si è fatto della Qualità ... ci vogliono ANNI!!
Ciao
Paolo
_________________
Ing. Paolo Ruffatti
Consulente di Organizzazione Aziendale... ora in pensione
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
ferrets
Nuova recluta del forum


Registrato: 08/07/14 09:42
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Gio Lug 10, 2014 10:45 am    Oggetto: Rispondi citando

Paoloruffatti ha scritto:
Mah!
se vuoi disorientare il capo con queste slides... ci riuscirai benissimo!!
...scherzi a parte è scritto in un qualitatese cosi stretto che sfido chiunque a[ capire a che cosa serve approcciare la ISO 9001.


Stavo per presentare la cosa al capo ed ho letto il tuo commento! Mi hai messo addosso un po di ansia, lo ammetto Embarassed

Ho modificato la presentazione anche grazie ai tuoi suggerimenti, che non sono certo sbagliati. Però stavolta è la definitiva perché fra massimo mezz'ora la presento.
Vi farò sapere, grazie a tutti Smile

http://www2.zippyshare.com/v/97736495/file.html
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 26163

MessaggioInviato: Gio Lug 10, 2014 10:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Vai tranquillo e senza ansia perché è questa che devi evitare se non vuoi andare nel pallone.

Con così poco tempo a disposizione per raccogliere le idee, francamente non si sarebbe potuto fare di meglio.

Vai, giocatela e facci sapere! sperèm
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo


ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA NUOVA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Slender Man
M.A.S.P.


Registrato: 20/04/12 14:28
Messaggi: 2951

MessaggioInviato: Gio Lug 10, 2014 11:09 am    Oggetto: Rispondi citando

vai sereno, sei in una condizione invidiabile.

non hai moltissimo da perdere, e un'occasione preziosa: forse scoprirai una direzione interessata, che è rara come il tartufo al puffo.

se sarà cosi' allacciati le cinture e preparati al viaggio professionale piu' divertente che potesse capitarti. se non sarà cosi' sarà comunque un bel training camp. in entrambi i casi qui hai gente che puo' darti una mano.

alla fine quel che gli devi chiedere è di immaginare l'azienda fra cinque anni. e di FARLA diventare cosi'. come il bonsai di Karate Kid. tu puoi indicare la strada ed elaborare piccole ringhiere per i punti critici, ma il timone della barca lo ha in mano lui.
_________________
"It's my way, or the highway." (James Dalton, Esq.)
"Manly hearts to guard the fair" (Job Description)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La futura ISO 9001, l'attuale ISO 9001:2015 e le versioni precedenti Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it