Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Competenze
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> I documenti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
rouge
Forumista di Alta Qualità


Registrato: 23/10/07 16:56
Messaggi: 528
Residenza: alessandria

MessaggioInviato: Mar Gen 15, 2008 12:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

sono d'accordo Simo..la scelta di nuovi assunti è un argomento molto spinoso.. però secondo me con un pò di attenzione in più si riescono a risolvere alcuni problemi..
Prendi il ns. caso dell'autotrasporto.. è difficile con 1/2 colloqui capire se una persona è affidabile o meno.. e non c'è da scherzare in qs campo perchè gli affidi un mezzo pesante che circola su strade e autostrade di tutta Italia.. e devi valutare tutto non solo per l'azienda stessa ma anche per l'incolumità delle persone che può trovare sui suoi percorsi.. come facciamo a capire se ci possiamo fidare, se è una persona seria, se non fa uso di stupefacenti o alcool, se è in grado di svolgere qs lavoro nella maniera + opportuna e sicura... dobbiamo cmq "provarlo" .
Quindi secondo me oltre ai vari colloqui ci deve sempre essere un periodo di prova ( ad esempio con contratti a tempo determinato) e un periodo di affiancamento a persone fidate e quotate in azienda... certo qs non risolve tutti i problemi ma può aiutare di sicuro...anche se le persone non si conoscono mai fino in fondo... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
pingo
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 26/09/07 07:07
Messaggi: 221

MessaggioInviato: Gio Gen 17, 2008 2:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

Farò tesoro di tutti i vostri suggerimenti. Spero presto di poter ricambiare. Embarassed
Grazie!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 17:37
Messaggi: 26503

MessaggioInviato: Mar Gen 22, 2008 1:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sull'argomento alleghiamo un file molto interessante che ci ha inviato "camogli" perché fosse condiviso con tutti voi.
Grazie! Very Happy

File competenze
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Stregatto
Donna di qualità


Registrato: 21/09/07 09:41
Messaggi: 1668

MessaggioInviato: Mar Gen 22, 2008 2:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie camogli! Gentilissimo. Very Happy
Leggerò con attenzione.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
rouge
Forumista di Alta Qualità


Registrato: 23/10/07 16:56
Messaggi: 528
Residenza: alessandria

MessaggioInviato: Mar Gen 22, 2008 3:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lo ho letto ora e mi sembra molto molto interessante...
Grazie Camogli... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
fiorello23
Nuova recluta del forum


Registrato: 04/12/07 09:45
Messaggi: 31

MessaggioInviato: Mer Gen 23, 2008 11:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Interessante davvero. Grazie anche da parte mia! Razz
Top
Profilo Invia messaggio privato
GIO
Nuova recluta del forum


Registrato: 25/09/09 13:19
Messaggi: 21
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Gio Ott 08, 2009 8:44 am    Oggetto: Rispondi citando

sempre inerente all'argomento: Gestione delle risorse umane.
Come dareste evidenza del seguente requisito: "L'organizzazione assicura la consapevolezza del proprio personale sulla rilevanza e sull'importanza delle sue attività nel conseguimento degli obiettivi di qualità?.

inoltre...

devo assicurare che il personale sia competente. potrei dimostrare rispondenza tra i requisiti minimi richiesti per ogni figura e le competenze possedute dalla stessa. ma nel caso di personale con esperienza pluriennale in azienda è logico che tale rispondenza nn ci sia(per esempio potrei avere figure con 20 anni di esperienza,ma senza una laurea per figure che ora la richiederebbero)...che suggerite?
_________________
Deming insegna...
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 15:30
Messaggi: 3667

MessaggioInviato: Gio Ott 08, 2009 10:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Gio,
per dare prova evidente potresti dimostrare che i tuoi hanno ricevuto una formazione (basta un incontro strutturato di un'oretta o meno) sugli obiettivi e sulgli indirizzi strategici (spiegazione delle politiche) e perché no, una copia dell'elenco obiettivi. Se glielo fai avere per mail va benissimo.

Per assicurare che il personale è competente puoi agire in diversi modi:
- fai preparare loro un portfolio delle competenze professionali e anche formative, perché no... e lo fai "validare" dal superiore. Questo se vuoi un po' di carta da mettere nel file o dossier personale (non guasta avere per i tuoi collaboratori una bella mappatura delle competenze, anche per la loro crescita professionale futura). Puoi creare una matrice delle competenze e autocertificarla.
Puoi anche agire indirettamente, creando una specie di processo di autocertificazione delle competenze che si basi, perché no, sui dati statistici di produzione se hai produzione... Mi spiego: se io ti dimostro che il mio sviluppatore lavora bene senza causare mai problemi (senza non conformità, con un buon grado di efficienza), raggiungendo i suoi obiettivi personali per me vale quanto il dottore che produce gli stessi risultati.
Se sei invece ne pubblico o parapubblico hai il politichese di mezzo e alcune regole valgono in modo diverso... OK?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
SANNAS
Nuova recluta del forum


Registrato: 13/08/09 16:38
Messaggi: 16
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Sab Ott 17, 2009 9:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Ho letto tutta la discussione - Molto interssante il file di Camogli -
Ho un problema: io devo formare per fornire competenze - oggi si usa dire progettare (educazione-istruzione-formazione) per competenze -
e il dibattito pedagogico in merito a che cosa sia una competenza è vastissimo...
In azienda si dice competenza è uguale a perfomance: se fare il suo lavoro è competente...
Nasce il paradosso della "Legge di Parkinson" per la quale uno avanza nella scala gerarchica fino al grado in cui non è competente....
In sintesi: quale rapporto tra formazione e competenze?
_________________
«Possiamo dare consigli, non determinare comportamenti»
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 17:37
Messaggi: 26503

MessaggioInviato: Lun Ott 19, 2009 7:11 am    Oggetto: Rispondi citando

Brevemente: la formazione è una trasmissione di concetti. La competenza è aver assorbito questi concetti (conoscenza) avendo la capacità di utilizzarli nel proprio ambito professionale.

Esempio:

formazione --> erogo un corso di formazione per auditor

conoscenza --> i miei futuri auditor vengono a conoscenza dei concetti principali legati a norme, normazione, ecc.

competenza --> gli auditor trasformano quanto hanno imparato, applicandolo "su campo" facendo audit in azienda

Ecco perché verificare le competenze è decisamente più difficile che verificare la semplice formazione.
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
SANNAS
Nuova recluta del forum


Registrato: 13/08/09 16:38
Messaggi: 16
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Lun Ott 19, 2009 9:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Concordo
Il "problema" che pongo è che la "Formazione" teorizza, progetta e realizza attività e CERTIFICA competenze.

Ovvero si usa il termine competenza in modo diverso
_________________
«Possiamo dare consigli, non determinare comportamenti»
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 17:37
Messaggi: 26503

MessaggioInviato: Lun Ott 19, 2009 9:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Per certificare la competenza occorre che il formatore verifichi quanto acquisito dal discente e come questo lo mette in pratica. Una cosa che, praticamente, si fa molto raramente, soprattutto se i corsi sono erogati da formatori esterni all'azienda.

Se, invece, il corso è interno si può (anzi, si deve!) andare a compiere questo ulteriore passo per verificare se la nostra formazione è stata davvero utile. Ma la difficoltà sta nell'avere internamente il know-how per valutare la competenza...
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
SANNAS
Nuova recluta del forum


Registrato: 13/08/09 16:38
Messaggi: 16
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Lun Ott 19, 2009 9:44 am    Oggetto: Rispondi citando

OK in azienda

ulteriore informazione/tema

Il "problema" è che la "Formazione intesa come sistema nazionale di Istruzione e Formazione, leggi Scuola MIUR et cetera...." teorizza, progetta e realizza "attività formative PER COMPETENZE" e VUOLE/DEVE CERTIFICARE competenze. :?
_________________
«Possiamo dare consigli, non determinare comportamenti»
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
dario
Enigmatico sorridente


Registrato: 27/11/07 15:30
Messaggi: 3667

MessaggioInviato: Lun Ott 19, 2009 1:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sannas, forse non ho capito bene, ma non mi pare che, per fare un esempio, la certificazione delle competenze per il corso di patologia dell'università sia distante, come metodologia, dalla certificazione delle competenze del programmatore di un tornio CNC o di un venditore di polizze assicurative di un certo livello.

Formazione ... elaborazione da parte del discente ... esercitazioni ... affinamento di quanto acquisito ... verifiche da parte di chi eroga e deve certificare (docente o formatore) ... se prova di certificazione superata, rilascio del certificato (laurea o attestato di formazione).

Inteso che i livelli possono discostarsi di molto, ma il processo ha molte analogie, non credi?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
SANNAS
Nuova recluta del forum


Registrato: 13/08/09 16:38
Messaggi: 16
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Lun Ott 19, 2009 7:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dario, tranquillo: sono io che non riesco a farmi capire...

La questione che pongo è metodologica. Provo a spiegare.

A mio parere, una competenza si può osservare solo on job, nel concreto dell'attività lavorativa, in situazione ignota nella quale utilizzare il proprio sapere (conoscenze, abilità, capacità, relazioni, et cetera)

In ambito formativo, puoi fare solo delle simulazioni, delle prove (semistrutturate) su temi e problemi più o meno noti (chiamasi programma, thesaurus, ...) in un ambiente/situazione protetta nella quale se sbagli al massimo non superi l'esame...
mentre sul lavoro le conseguenze per chi opera e, visto che citavi l'ambito medico, per chè "operato" possono essere molto più gravi
_________________
«Possiamo dare consigli, non determinare comportamenti»
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> I documenti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it