Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

La 9001 non viene aggiornata nel 2023-2024
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La futura ISO 9001, l'attuale ISO 9001:2015 e le versioni precedenti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 26481

MessaggioInviato: Ven Ago 19, 2022 3:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

KK ha scritto:
alcuni sostengono che un punteggio aiuterebbe a dare maggiore merito a chi il sistema lo usa, lo sfrutta e ne fa davvero uno strumento per il miglioramento


Perdonami, KK, ma se diamo retta ai requisiti della ISO 9001:2015, chi non agisce in questo modo non andrebbe proprio certificato. No?
Parliamo di strategia, parliamo di miglioramento continuo, parliamo di non avere un sistema avulso dalla realtà lavorativa quotidiana...beh, questo è un sistema che viene sfruttato per trarne valore aggiunto. Gli altri sono rimasti a un tot di versioni precedenti. dubita11

Tornando, invece, al discorso "aggiornamento sì - aggiornamento no", credo che la norma, per la sua stessa essenza, debba sfidare le organizzazioni a migliorarsi di continuo per rimanere un vero modello di eccellenza. Se rimane indietro, serve a poco. Come ho scritto sopra, però, capisco bene i Paesi che hanno votato contro perché, come dice bene dario, ogni adeguamento viene visto prima di tutto come un costo che, se porterà vantaggi, lo farà solo in un secondo momento. E in una realtà come quella di oggi è davvero dura affrontare ulteriori spese.

Insomma...un bel dilemma!
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo


ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA NUOVA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 10178

MessaggioInviato: Ven Ago 19, 2022 4:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

QualitiAmo - Stefania ha scritto:
KK ha scritto:
alcuni sostengono che un punteggio aiuterebbe a dare maggiore merito a chi il sistema lo usa, lo sfrutta e ne fa davvero uno strumento per il miglioramento


Perdonami, KK, ma se diamo retta ai requisiti della ISO 9001:2015, chi non agisce in questo modo non andrebbe proprio certificato. No?



Ovviamente hai ragione, solo un matto direbbe che hai torto, tuttavia la realtà è un'altra e spesso ne discutiamo anche su queste pagine.

Anche a me piace molto filosofeggiare di "alta qualità" e immaginare un'applicazione perfetta della normativa, ma le aziende del panorama italiano sono molto molto più indietro: abbiamo ancora da lottare per coinvolgere la direzione (e non parliamo di leadership, di cui neanche si coglie il significato, ma di semplice interesse per quanto accade nel sistema qualità), abbiamo interventi formativi giudicati un costo e una perdita di tempo, abbiamo programmazioni inesistenti, gestione per funzioni e registrazioni nulle.
Da auditor ho già sostenuto verifiche davvero tristi e da consulente la situazione è appena migliore.

Non voglio difendere una soluzione sulle altre, dico solo che in un mondo perfetto probabilmente sarebbe giusto non rilasciare il certificato a queste aziende, ma nell'attuale mondo del lavoro italiano, forse il concetto di punteggio potrebbe avere almeno un senso, visto che alla fine (per il gioco delle parti cliente-fornitore tra organismo di certificazione e cliente) il certificato non è più possibile toglierlo.


QualitiAmo - Stefania ha scritto:
Tornando, invece, al discorso "aggiornamento sì - aggiornamento no", credo che la norma, per la sua stessa essenza, debba sfidare le organizzazioni a migliorarsi di continuo per rimanere un vero modello di eccellenza. Se rimane indietro, serve a poco. Come ho scritto sopra, però, capisco bene i Paesi che hanno votato contro perché, come dice bene dario, ogni adeguamento viene visto prima di tutto come un costo che, se porterà vantaggi, lo farà solo in un secondo momento. E in una realtà come quella di oggi è davvero dura affrontare ulteriori spese.

Insomma...un bel dilemma!



Sulla questione dell'aggiornamento della normativa, mi lego a quanto detto prima: l'aggiornamento su temi così complessi ha un senso quando la base è consolidata e si può davvero parlare di miglioramento continuo, quando invece la situazione è così arida, aggiungere nuovi temi articolati ho il forte timore (da pessimista cosmico quale sono) che si ridurranno ad alcuni aggiuntivi da dover far stilare al povero RQ o consulente di turno, con aggiunta di "perdita di tempo" e di denaro agli occhi del titolare.

Ora la sparo grossa (magari è uno spunto di argomentazioni in più per voi) ma piuttosto che inseguire nuovi "future concept", quasi quasi preferirei che "obbligasse" le aziende (i titolari) a imparare quelli vecchi: costringere ad esempio a fare corsi e relativi aggiornamenti annuali su temi come leadership e miglioramento e gestione della non conformità.

E' impossibile, mi rendo conto, ma sono un po' sfiduciato (credo si capisca bene) e parlare di future concept mi fa sentire fuori dal mondo reale quando si parla di qualità.
_________________
Una persona è matura: la gente è un animale ottuso, pauroso e pericoloso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 26481

MessaggioInviato: Ven Ago 19, 2022 7:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hai ragione su tutto e sono pessimista anch'io, anche perché la realtà è davvero sconfortante, però non credo che ci si debba arrendere. La certificazione ISO 9001 non è un obbligo di legge; se non si ha voglia di adempiere ai requisiti, si fa altro. Poi, certo, c'è tutta la questione commerciale alle spalle e lì crolla tutto il discorso ma ce lo siamo detti mille volte, purtroppo... Rolling Eyes
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo


ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA NUOVA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 22:34
Messaggi: 1263
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2022 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

QualitiAmo - Stefania ha scritto:

credo che la norma, per la sua stessa essenza, debba sfidare le organizzazioni a migliorarsi di continuo per rimanere un vero modello di eccellenza.


Ciao Stefania, su questo aspetto mi permetto di obiettare: parlando di ISO 9001 non ne parlerei come modello di eccellenza, ma neppure lontanamente.

E' uno standard che nasce per "garantire" la conformità del prodotto ai requisiti, e che progressivamente ha ampliato l suo raggio d'azione introducendo aspetti di "sana" gestione aziendale in modo da fornire qualche spunto per un approccio all'azienda orientato alla redditività/sopravvivenza dell'azienda a lungo termine.
Ma su questi aspetti, in termine di gestione aziendale, siamo a livello di "Bignami", pure incompleto.

Sul motivo che ha portato ad introdurli ci sono "varie" opinioni ... (vedi ad es. tutte le discussioni ed i "pettegolezzi" legati alla gestione di rischi/opportunità dell'Annex SL).

Peraltro, secondo me, per quello che vedo nella mia piccola bolla, mi pare che il "sistema" di certificazione ISO 9001 abbia perso molto della sua validità anche per il fatto che, dovendo considerare anche qs aspetti, l'audit di certificazione dedica sempre meno tempo a quello che era il "cuore" , il focus principale: la conformità del prodotto.
Poco tempo passato in produzione, sugli aspetti "tecnici" di gestione dei controlli e delle NC, dell'analisi delle cause, sulla validità delle AC attuate (e sul legame con formazione del personale, gestione manutenzioni ecc.). Sulla gestione degli strumenti lasciamo perdere....
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 26481

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2022 7:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

MikiMarru ha scritto:
Ciao Stefania, su questo aspetto mi permetto di obiettare: parlando di ISO 9001 non ne parlerei come modello di eccellenza, ma neppure lontanamente.


Sì hai ragione, intendevo dire rispetto alle versioni precedenti. Nella revisione del 2015 almeno sono entrati alcuni concetti che possono aiutare le organizzazioni ad avvicinarsi all'eccellenza ma la strada va percorsa soprattutto con l'aiuto della ISO 9004.

MikiMarru ha scritto:
Peraltro, secondo me, per quello che vedo nella mia piccola bolla, mi pare che il "sistema" di certificazione ISO 9001 abbia perso molto della sua validità anche per il fatto che, dovendo considerare anche qs aspetti, l'audit di certificazione dedica sempre meno tempo a quello che era il "cuore" , il focus principale: la conformità del prodotto.
Poco tempo passato in produzione, sugli aspetti "tecnici" di gestione dei controlli e delle NC, dell'analisi delle cause, sulla validità delle AC attuate (e sul legame con formazione del personale, gestione manutenzioni ecc.). Sulla gestione degli strumenti lasciamo perdere....


Capisco il problema anche se questi dovrebbero essere aspetti già acquisiti e digeriti negli anni. Purtroppo, da una parte non si può restare fermi ad aspettare gli ultimi della classe, dall'altra se questi sono la maggioranza è un bel problema! Rolling Eyes
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo


ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA NUOVA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La futura ISO 9001, l'attuale ISO 9001:2015 e le versioni precedenti Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it