Indice del forum Il forum sulla Qualità di QualitiAmo
Torna all'homepage di QualitiAmo
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

L'audit alla qualita' e' utile?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 8981

MessaggioInviato: Mar Giu 12, 2018 2:03 pm    Oggetto: L'audit alla qualita' e' utile? Rispondi citando

Dubbio puramente concettuale...
Ma se io verifico la conformità del mio sistema su tutti i processi e per tutte le funzioni che partecipano ai processi, non ho forse già visto indirettamente anche il lavoro della qualità?

perchè siamo costretti a fare i salti mortali per farci fare l'audit alla qualità se il nostro lavoro è già valutabile attraverso il funzionamento del sistema sui processi?

Ragionandoci sopra sarebbe da suggerire alla iso di eliminare l'audit alla qualità perchè inutile...
Che ne pensate?
_________________
Il pessimista è ottimista con esperienza
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vega
Amico/a di QualitiAmo


Registrato: 30/04/09 17:12
Messaggi: 143
Residenza: Brindisi

MessaggioInviato: Mer Giu 13, 2018 12:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Che, a volte, chi osserva dall'esterno nota cose, che dall'interno non sono tanto evidenti, non parlo di non conformità, ma magari di di spunti di miglioramento.
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 24442

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2018 8:27 am    Oggetto: Rispondi citando

E comunque il nostro è un processo come tutti gli altri e, di conseguenza, va controllato periodicamente allo stesso modo.

E poi c'è una bella differenza tra la parte di costruzione del sistema e quella che riguarda l'operatività.
Per spiegarmi meglio, un conto è ciò che fai per progettare con gli altri i processi aziendali, un altro è come conduci il tuo quotidianamente.
Non so se sono riuscita a farmi capire...
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 8981

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2018 1:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

QualitiAmo - Stefania ha scritto:
E poi c'è una bella differenza tra la parte di costruzione del sistema e quella che riguarda l'operatività.
Per spiegarmi meglio, un conto è ciò che fai per progettare con gli altri i processi aziendali, un altro è come conduci il tuo quotidianamente.
Non so se sono riuscita a farmi capire...


Sai che invece, se ci ragioni sopra bene, non è così come finora abbiamo sempre fatto le cose?

Cosa sarebbe l'operatività del "Signor Qualità" che fa riferimento solo a lui?

Le NC di fornitura? le verifichi con l'audit al processo di approvvigionamento
Indicatori? Direzione e responsabili di processo
Politica della qualità? Direzione
Formazione? Tutti i processi
Procedure e registrazioni? Responsabili di processo

L'unica attività che effettivamente va verificata se fatta è l'esecuzione degli audit interni, che però verifica annualmente la ISO.

Per tutto il resto ogni attività della qualità o del RQ è di fatto verificata dall'audit a tutte le altre funzioni/reparti/processi

Io sono fermissimamente convinto che l'esecuzione dell'audit alla qualità sia un retaggio che ci portiamo appresso da quella che era un tempo l'ottica per funzione: un audit per ogni funzione, quindi se esiste la funzione qualità ci vorrà un audit alla qualità.

Questa cosa inoltre va a confermare la mia teoria che tuto funziona meglio se rileggiamo la normativa e sostituiamo le parole "sistema qualità" con il nome dell'azienda.

Tutti noi da anni diciamo che il sistma dev'essere lo spechio dell'azienda, che deve fare proprio il sistema e i suoi requisiti. Questa secondo me è la via: l'audit alla qualità non è altro che la somma dei risultati degli audit interni più quello esterno dell'organismo di certificazione.
Se li sommi tutti, non esiste attività della qualità che non sia stata valutata in uno di questi.
_________________
Il pessimista è ottimista con esperienza
Top
Profilo Invia messaggio privato
MikiMarru
Come da manuale


Registrato: 21/11/07 22:34
Messaggi: 877
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2018 7:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dipende dall'azienda
Ci sono realtà, per es., dove il RQ definisce i quality plan o i Piani di fabbricazione e controllo, o i test plan ecc...

Aggiornamenti normative di prodotto e relativi requisiti ecc..

Sono alcuni esempi che mi vengono in mente.

Poi sì, non escludo che possano esistere anche realtà dove quanto sostieni possa anche essere applicabile.
_________________
Credo fermamente nel detto: "Non ti do il pesce, ma la canna da pesca, e ti insegno a usarla, perché tu possa pescare da solo". E' possibile che la mia risposta sia da intendere in tal senso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
QualitiAmo - Stefania
Moderatore


Registrato: 16/09/07 18:37
Messaggi: 24442

MessaggioInviato: Ven Giu 15, 2018 7:46 am    Oggetto: Rispondi citando

KK ha scritto:
Cosa sarebbe l'operatività del "Signor Qualità" che fa riferimento solo a lui?


Trattandosi di processi che si interfacciano a formare un sistema, nulla fa capo solamente a qualcuno e questo vale per la qualità ma anche per tutto il resto. Per questo, secondo me, verificare tutte le attività tranne quelle del "Signor Qualità" farebbe nascere un vuoto, perché non potrai mai sapere se c'è qualcosa di latente che non si manifesta immediatamente negli altri processi.

E poi, come dice Vega, ti perderesti gli spunti per il miglioramento che possono derivare solamente da un confronto con gli altri. No?
_________________
Stefania - Staff di QualitiAmo

ISO 9001:2015 - SI AGGIUNGE ALLA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO IL NUOVO TESTO CHE SVELA I SEGRETI DELLA FUTURA NORMA



IL PRIMO LIBRO NATO SULLE PAGINE DI QUALITIAMO



HAI DATO UN'OCCHIATA AL REGOLAMENTO DEL FORUM PRIMA DI SCRIVERE IL TUO MESSAGGIO?
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
KK
King of Kuality


Registrato: 23/04/09 14:36
Messaggi: 8981

MessaggioInviato: Ven Giu 15, 2018 8:57 am    Oggetto: Rispondi citando

Premessa: non voglio convincervi della mia tesi, voglio provare a difenderla per vedere se regge e quindi se è valida, non prendete le mie parole per assolutistiche... Smile



MikiMarru ha scritto:

Ci sono realtà, per es., dove il RQ definisce i quality plan o i Piani di fabbricazione e controllo, o i test plan ecc...
Aggiornamenti normative di prodotto e relativi requisiti ecc..


I quality plan di solito sono requisiti di specifica: durante gli audit li vedo nelle attività di processo tra commerciale e progettazione. Che poi li faccia RQ è ininfluente, potrebbe farli chiunque abbia avuto la delega a redigerli.
Gli aggiornamenti normativi relativi al prodotto sono anch'essi parte di cononscenza e input relativi a progettazione e ingegneria, non serve l'audit alla qualità per metterli sotto esame.


QualitiAmo - Stefania ha scritto:
E poi, come dice Vega, ti perderesti gli spunti per il miglioramento che possono derivare solamente da un confronto con gli altri. No?


Gli spunti al confronto e al miglioramento io li ottengo già dal confronto interno con i responsabili di processo e dall'organismo di certificazione, oltre che dalla direzione.


In generale, davvero provate a fare anche solo un esercizio teorico e a prendere per buono il fatto che sia un retaggio che possiamo lasciare andare e provate a entrare in quest'ottica, vedrete che è davvero un'abitudine e nulla più: ogni attività, ogni processo, ogni requisito e ogni evidenza del mio sistema, dalla prima all'ultima riga della ISO 9001, è verificabile senza la necessità di un audit alla qualità.

Sono convinto che faccia parte di quel tipo di cambiamenti che destabilizza, perchè toglie un po' la terra sotto i piedi, ma fermamente convinto che dovrebbe anche essere un cambiamento da perseguire perchè poterebbe il mondo degli audit più in linea con la nuova visione per processi tanto decantata ma poi non sempre raggiunta.

Ho un'altra conferma indiretta della mia tesi: ho recentemente costruto il mio impianto di flussi di processo, che dovrebbe tradurre in sequenze di attività tutti i processi aziendali.
Ho mappato tutto e non c'è un flusso legato alla qualità, ogni mia attività è legata a doppio filo a uno o più degli altri processi e chiaramente fecente parte di essi. Non essendoci processi esclusivi della qualità non ha senso nemmeno persare a un audit di processo alla qualità.
Non esistono processi della qualità, esistono le attività di supporto che la qualità fornisce agli altri processi: ad esempio la gestione delle NC di fornitura è parte del processo di Approvvigionamento, la gestione dei reclami è parte del processo commerciale, la gestione degli audit è parte del processo direzionale, ecc.
_________________
Il pessimista è ottimista con esperienza
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> La Qualità applicata Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it