QUALITA' UN ATTRIBUTO LEGATO ALLE
RELAZIONI (SECONDA PARTE)

Un brano dal libro di Tito Conti

Cos'è la Qualità e perché va considerata in base alle relazioni?

Qualità

Grandezza caratteri: piccoli | medi | grandi

(Prima parte).

La visione della qualità come giudizio di valore in relazione a scale di valori attesi si può estendere anche alle relazioni non di tipo economico. Si può parlare allora di valori connessi con i rapporti economici ma trascendenti il piano economico e di valori non economici, ad esempio i valori morali.

Mentre le relazioni di tipo economico riguardano soggetti economici come i consumatori e le aziende, le altre relazioni che qui consideriamo riguardano le persone e le organizzazioni sociali.
Nel caso degli individui, le relazioni mettono in gioco i codici di valore personali, compresi i valori profondi, frutto di eredità culturali e di scelte personali. Nel caso delle organizzazioni sociali i codici di valori stabiliti nel patto sociale come i diritti/doveri dei cittadini e quelli relativi alla qualità della vita sociale.

Anche in questo caso si può parlare di percezione della qualità, intesa come confronto tra valori offerti e valori attesi, in un rapporto tra soggetti (esempio qualità dei rapporti interpersonali o qualità dei rapporti sociali).

Le organizzazioni socio/politiche, in particolare, hanno responsabilità sia come garanti dei rapporti interpersonali e sociali al proprio interno sia come soggetti di rapporti con altre organizzazioni similari.

Un'annotazione che può apparire filosofica ma ha rilevanza pratica in ogni ripo di relazione: la percezione di qualità non si riferisce a come un soggetto crede di essere, al limite a come è, ma a come viene percepito.
Vale per le relazioni economiche e per quelle non economiche, vale per le relazioni tra persone e tra entità socio-politiche.

(L'articolo continua sotto al box in cui ti segnaliamo che alla collana di libri QualitiAmo si è aggiunto un nuovo titolo).

LA COLLANA DEI LIBRI DI QUALITIAMO

"La nuova ISO 9001:2015 per riorganizzare, finalmente, l'azienda per processi" - Si aggiunge alla collana dei libri di QualitiAmo il primo testo che svela i segreti della futura norma.
Dalla teoria alla pratica: il secondo lavoro di Stefania Cordiani e Paolo Ruffatti spiega come migliorare la vostra organizzazione applicando la nuova norma attraverso i suggerimenti del loro primo libro
(Vai all'articolo che descrive il nuovo libro)

"Organizzazione per processi e pensiero snello - Le PMI alla conquista del mercato" - Da una collaborazione nata sulle nostre pagine, un libro per far uscire le PMI dalla crisi.
L’ideatrice di QualitiAmo e una delle sue firme storiche spiegano come usare con efficacia la Qualità.
(Vai all'articolo che descrive il primo libro)

(Vuoi restare aggiornato gratuitamente sulla nuova ISO 9001:2015? Visita ogni giorno la pagina che ti abbiamo linkato.
In calce all'articolo riporteremo quotidianamente un aggiornamento sulla futura norma)

Molte aziende perdono clienti senza rendersi conto che la loro immagine si sta deteriorando: quando se ne rendono conto, ricorrono a provvedimenti di tipo cosmetico (ad esempio la pubblicità), che spesso ha effetti controproducenti.
E' attraverso i prodotti, i servizi, i contatti quotidiani delle persone dell'organizzazione con i clienti - o con i cittadini nel caso di organizzazioni politico/sociali - che si trasmette il valore e quindi le percezioni di qualità.
Solo individuando le carenze di valore percepite dagli utenti e ponendovi rimedio si migliora la percezione di qualità. Cosa difficile, perché è difficile scoprire i propri difetti, soprattutto quando l'atteggiamento interiore è quello di negarli (atteggiamento tipico dell'organizzazione che ha problemi di qualità sostanziali). Ecco perché l'autovalutazione annuale è fondamentale per la buona salute dell'organizzazione.

PER SAPERNE DI PIU':

Definizione di Qualità
E' importante anche capire cosa non è Qualità


cerca nel sito